I migliori accessori dei caschi per moto

Non c’è casco per moto senza accessori. Sono il ‘sale’ del casco, per permettere di integrarne le funzioni e di affrontare al meglio il viaggio su due ruote. Ma quali sono i principali accessori dei caschi per moto? Il sottomento, ad esempio, una sorta di deflettore che funge da barriera allo ‘schiaffo’ del vento sotto il mento e il collo. Il fastidio di violente folate ventose coglie alla sprovvista i motociclisti che guidano, in particolare, moto naked, soprattutto se sprovvisti di passamontagna, ma con la protezione del sottomento il viaggio riacquista comfort grazie alla conformazione di questo accessorio progettato proprio per la protezione di quella delicata zona del corpo. Il sottomento si compone di un tessuto protettivo che va posizionato in basso, sul davanti del casco e fissato tramite ganci appositi.

Va detto, però, che non tutti i caschi per moto economici sono compatibili per alloggiare il sottomento non avendo la sede su cui agganciarlo, magari verificare questo dettaglio in fase di acquisto per non avere poi brutte sorprese dopo averlo comprato. Altro accessorio, facoltativo in situazioni normali ma obbligatorio per le competizioni in pista è la chiusura a doppio anello, che rappresenta il sistema più sicuro in alternativa alla chiusura a sgancio rapido. Questo tipo di chiusura si blocca a un tiraggio deciso dei lacci, mentre con un tocco più morbido si apre fluida e senza intoppi, ciò per garantire una protezione più alta in caso di urto e un’apertura più comoda e flessibile quando si sfila il casco.

Facili da allacciare e slacciare, queste chiusure aderiscono perfettamente alle linee del viso e del collo senza essere fastidiose o invasive, una sicurezza in più per i centauri. La gamma degli accessori dei caschi moto è ampia, fra i tanti altri si segnalano le visiere antinebbia o gli occhiali antiriflesso da indossare per non essere accecati dal sole e per vedere anche in condizioni nebbiose, ma l’accessorio degli accessori resta l’interfono, il dispostitivo che mette in comunicazione il motociclista con l’esterno tramite il collegamento con lo smartphone o il Gps e con il passeggero o gli altri compagni di viaggio in tempo reale.